Quante volte diciamo «ci vorrebbe una giornata di 48 ore», perché non riusciamo a fare quello che amiamo veramente. In realtà, il mantra «non ho tempo» è la scusa di chi non ha il coraggio di tagliare le cose superflue. Io invece l’ho fatto, e con grande soddisfazione. Per esempio, mi sono reso conto che leggevo circa trenta libri all’anno, e calcolando una media di 300 pagine a un minuto l’una, sprecavo la bellezza di 9.000 minuti, ossia 150 ore. Una volta alla settimana uscivo a mangiare la pizza con moglie e figlio, ma ordinandola a casa risparmio un’ora e mezza buona tra spostamenti e attesa: altre 78 ore annue. Il venerdì sera giocavo a calcetto con gli amici, li ho salutati e ho recuperato 3 ore per 52 settimane: 156. Idem con il film in lingua originale del martedì. Poi c’era il cane da portare fuori, l’ho scambiato per due pesci rossi; mio figlio si arrangia da solo con i compiti e mia mamma la sento per telefono; non cucino più, ho preso il microonde e riempito il freezer. Alla fine, gratta oggi gratta domani, ho vinto un montepremi di 730 ore. Adesso sono felice: anche io, come tutti, ho le mie due ore giornaliere da passare su Facebook. Claudio Paglieri, Il Secolo XIX

Quante volte diciamo «ci vorrebbe una giornata di 48 ore», perché non riusciamo
a fare quello che amiamo veramente. In realtà, il mantra «non ho tempo» è
la scusa di chi non ha il coraggio di tagliare le cose superflue. Io invece l’ho fatto,
e con grande soddisfazione. Per esempio, mi sono reso conto che leggevo
circa trenta libri all’anno, e calcolando una media di 300 pagine a un minuto l’una,
sprecavo la bellezza di 9.000 minuti, ossia 150 ore. Una volta alla settimana
uscivo a mangiare la pizza con moglie e figlio, ma ordinandola a casa risparmio
un’ora e mezza buona tra spostamenti e attesa: altre 78 ore annue. Il venerdì
sera giocavo a calcetto con gli amici, li ho salutati e ho recuperato 3 ore per 52
settimane: 156. Idem con il film in lingua originale del martedì. Poi c’era il cane
da portare fuori, l’ho scambiato per due pesci rossi; mio figlio si arrangia da solo
con i compiti e mia mamma la sento per telefono; non cucino più, ho preso il
microonde e riempito il freezer. Alla fine, gratta oggi gratta domani, ho vinto un
montepremi di 730 ore. Adesso sono felice: anche io, come tutti, ho le mie due
ore giornaliere da passare su Facebook.
Claudio Paglieri, Il Secolo XIX

Condividi:

Altre comunicazioni

Sagra di Silea 2022

La Sagra di San Michele 2022

Torna dopo due anni di stop la nostra amata Sagra di San Michele Arcangelo di Silea! Siete pronti? I nostri volontari e tutta la parrocchia

Nuovo sito parrocchia di Silea

È online il nuovo sito!

Abbiamo deciso anche noi in questi anni legati al mondo del web di modernizzarci e aggiornare la nostra presenza online. Ora ve la raccontiamo! La