Riportiamo le parole di Luca, nipote di Egidio, scritte in occasione della festa in suo onore. Oggi siamo qui per ringraziare e salutare Egidio Sacrestano e mio Zio speciale che per vari motivi e per eta’ ha deciso di lasciare ad altri il suo impegno intrapreso da quando aveva 6/7anni. Infatti da circa 280 anni i Giuriato, figli, cugini, nipoti, zii hanno svolto il servizio di sacrestano nella Chiesa di San Michele Arcangelo. Cio’ significa quasi 120 anni prima dell’unita d’Italia. Com’e’ emerso dalle ricerche effettuate da don Mario Marostica presso l’archivio Parrocchiale . E’ doveroso ricordare i loro nomi risalendo la storia della famiglia Giuriato partendo dal bisnonno Giuseppe dal nonno Raimondo per arrivare a Felice papa’ di Egidio, Pierina e Raimondo che con Mamma Maria hanno anche loro dato il contributo di servizio alla Chiesa. Tutti si ricordano che fino al 1960 vi erano 4 Messe alla Domenica piu’ il Vespero il pomeriggio, e dalle 5 di mattino, tutti i giorni dell’anno le campane dovevano essere suonate a mano in contemporanea a volte anche in 6 persone . E questo anche in tempo di guerra quando per sicurezza tutta la famiglia Giuriato si trasferi’ all’interno del campanile che divenne la casa per la famiglia di Felice che continuo’ il suo servizio a volte rischioso. Felice papa’ di Egidio piu’ volte nascose, salvando loro la vita, persone sotto la soffitta della chiesetta della Salute dopo il 03 settembre del 1943 e mise al sicuro anche sotto dei pannelli di legno del coro, alcuni arredi importanti della Chiesa di San Michele. Egidio subentro’ a Papa’ Felice dal 1952 e per 66 anni ha servito la Parrocchia nelle sue necessita’: Messe, Vesperi, Battesimi, Comunioni, Cresime, Matrimoni e Funerali. Per queste cerimonie organizzava i vari gruppi di collaborazione: chierichetti, coristi, personale per la pulizia, manutentori, fioristi per l’abbellimento degli altari ecc. ecc. Per Egidio era un orgoglio avere questo impegno che lo teneva sempre occupato sorridente e disponibile ogni giorno. Ha cercato di svolgerlo sempre con scrupolo e diligenza. Non tralasciando alcun particolare. Ora per eta’ e salute deve rinunciare a questo impegno non senza dolore visto che questo servizio era la Sua vita. Egidio ricorda tutti i Parroci che lo hanno accompagnato al suo lavoro: don Antonio D’Incau, monsignor Cagnin Guglielmo, don Guerrino De Gasperi, don Silvio Mariga, don Mario Marostica, don Luciano Traverso nonche’ gli innumerevoli Cappellani e per ognuno riserva dei ricordi di vita che ogni tanto racconta con ricchezza di particolari. Nel lasciare con tanta emozione l’incarico ringrazia il Parroco attuale e tutti i precedenti per questi anni di servizio. Ringrazia tutti i parrocchiani di Silea per l’affetto ricevuto in questi anni. Un pensiero speciale ed un ringraziamento particolare va’ alla fedele e sempre disponibile: moglie, segretaria e aiuto sacrestana nonche’ Zia carissima del sottoscritto: Maria Cattarin. Se io posso aggiungere dei ricordi personali per questo speciale Zio e Sacrestano ricordo da bambino quando abitava a fianco del Bar da Nico in una casa che sembrava un Presepio e io volentieri qualche volta ci ho dormito e tu Zio mi portavi a mangiare le paste di Nico o mi accompagnavi a salire sopra il campanile. A nome di tutti grazie ancora Egidio per aver dedicato il tuo lavoro alla Chiesa e alla Parrocchia di Silea.

Tuo nipote Luca